Banner-qTp-Eventi

Incontri, meeting, raduni, etc.

30 maggio 2012

Banner Ischia

 

 

Maghi e Poeti - Vicenza 2009
Workshop Ciociaria 2010
Panze e Presenze - Vicenza 2009
Puglia 2012
Trieste 2010
Gruppo Vacanze - Castelluccio 2011
Caorle 2007
Valdorcia 2009

Incontrarsi

 

Un incontro è il terminale di un'idea che nasce dalla voglia di rendere tangibile la virtualità delle conoscenze che nascono nel finto mondo del web, fa parte di quell'esigenza primaria che ci spinge alla socializzazione ma essa diventa fortemente propulsiva quando è supportata da una comune passione.

I raduni di qtp non fanno eccezione, che sia il primo oppure l'ultimo di una serie i suoi meeting rimarranno sempre un Evento...

La profondità degli intrecci che si sviluppano sulla tastiera è la fase propedeutica alla fisicità delle adunanze, mentre la fotografia ne è l'elemento catalizzante, spinge gli avatar di un forum a dotarsi di un volto e di una voce; il punto di ritrovo diventa luogo di aggregazione in cui tante persone si incontrano, anche per chi si ritrova alla sua prima esperienza la sensazione sarà quella che la fresca amicizia che li unisce ha un retroterra di lunga data.

Il legame aggregante di questa piccola comunità scavalca qualsiasi barriera sociale e generazionale dove ogni rigidità formale sarebbe una forzatura innaturale. Discorsi seri si mescolano a facezie, il reciproco scambio di esperienze incoraggia l'aggregazione mentre i nuovi arrivati si sentono subito parte integrante del gruppo. Le molteplici inflessioni dialettali favorite da un miracoloso annullamento delle distanze rimane una delle sensazioni più piacevoli.

Dall'estremo sud al nord, da est a ovest, ogni angolo d'Italia ha il suo fiero delegato, noi tutti affrontiamo questi momenti con la convinzione vincente che nella visibilità concreta che ci viene offerta troveremo nuovi spunti di accrescimento fotografici ed anche umani, nelle presentazioni ci raccontiamo con un sorriso esattamente ciò che siamo e ciò che facciamo, un metodo migliore di qualsiasi scambio epistolare perché più naturale e trasparente.

Un consiglio: se avrete l'occasione non mancate il prossimo appuntamento, qTp non vi sembrerà più quello di prima.

(Mirko "deneb1984" -- 23/06/2012)

 

 

 

Discutere.. di fotografia

 

Inutile dire che gli incontri di qTp sono imperniati sulla fotografia. Guai non parlarne! Ma e' da questi confronti che nasce e cresce un' esperienza sempre nuova.

E' per questo che il solo peccato e' quello di non partecipare.

 

Quando un gruppo di fotografi di diversa provenienza, di diverso stile, privi o ricchi di esperienza si incontrano in uno dei luoghi che scegliamo per i nostri ritrovi, il tempo sembra passare velocemente.
Le informazioni, i trucchi, le tecniche si incrociano e diventa quasi impossibile ascoltare e assimilare ogni cosa detta. Certo... la passione e' passione e due giorni di full immersion fotografica possono diventare stancanti. Stancanti come un'abbuffata del nostro piatto preferito.

Un incontro fotografico con qTp puo' cambiare la vita (fotografica); e' un mondo che si apre, un'idea qui e un'idea la' riescono a migliorare il nostro utilizzo delle fotocamere. I problemi legati al proprio hobby sembrano diventare comuni e quindi meno invalicabili.

Talvolta nei nostri raduni troviamo pure il tempo di organizzare dei piccoli corsi fotografici.

Nei nostri incontri ci sono pure gli accompagnatori (coniugi e figli), anche loro trovano i loro spazio..... anche se secondo me dopo due giorni con qTp sicuramente di fotografia non ne vorranno sapere per qualche giorno :-).

 

Va da se' che dopo tanto discutere di fotografia si passi ai fatti. In questi raduni si cerca sempre di stare in tema, fotografare i luoghi e la gente dove avviene l'incontro.... ma e' cosa impossibile. Spesso ci si fotografa l'uno con l'altro per poi formare delle collane interminabili di fotografie di backstage a volte molto simpatiche.

Click, click.. click.. e' un interminabile tormentone. L'espressione delle persone che ci guardano spesso e' una scena da non perdere. Effettivamente vedere un gruppo di persone armate di macchina fotografica che aspettano la scena o che impazzano con gli occhi nei mirini incuriosisce proprio.

"Aspettate qualcuno di famoso?" fu la domanda di un passante curioso a San Marino, durante "il mare d'inverno 2008". Francamente la domanda mi lascio' perplesso ma mi permise di vedere il nostro hobby da un punto di vista dove si associa sempre la fotografia al gossip oppure ad immagini spesso banali.... il tramonto .... il fiorellino colorato.

No! Spesso questi raduni si trasformano in sfide tacite tra di noi nel ritagliare immagini che ci circondano, il gioco diventa ancora piu' interessante la' dove non c'e' nulla di speciale, nessun vip da fotografare ma bensi' un espressione, un'ombra sul muro o il gesto di un bimbo.

(Giancarlo Farina -- un giorno del 2009)

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *